Questo 2019 è un anno molto speciale. Abbiamo rinnovato il locale dopo molti anni e subito, tu e molti altri clienti/amici, ci avete presi d’assalto .

Per rinnovare però abbiamo dovuto rimandare la partenza della stagione a Luglio. Avevo messo la cosa in preventivo, ma con un po’ di amarezza, perché negli altri anni, numeri alla mano ho visto che la vendita del gelato avveniva solo nei mesi tra Marzo e Ottobre. Ma già a Settembre, le vendite calavano drasticamente.

Per questo motivo, Sospendevo la produzione del gelato. La mia filosofia di produrre gelato fresco tutti i giorni è già molto dispendiosa in termini di tempo. Preparo una singola ricetta per ogni singolo gusto. Con una singola pesata per ogni ingrediente che lo compone. Quindi con questo procedimento potrei produrre quel gusto per tutta la settimana con una singola azione, ma la sua qualità crollerebbe in maniera verticale nei giorni a seguire.

Ecco perché scelgo di  preparare solo la quantità di gelato per quel giorno.

Non sto a spigarti tutti i tecnicismi, ma in laboratorio esiste una legge che non può essere cambiata. Durante la preparazione esiste anche una quantità minima di gelato che può essere prodotta. Questa è la quantità che si consuma giornalmente in stagione estiva.

Questa legge negli anni passati mi ha spinto a sospendere la produzione a cavallo dei mesi invernali. Non potevo avere del gelato di un giorno o due nel frigo

Quest’anno è cambiato tutto. Se spreco gelato non mi frega niente, ma voglio proporlo tutti e dodici i mesi. Ci saranno nuovi sapori nel banco frigo già in autunno. Castagna, corbezzolo, zucca, melograno. Saranno dodici mesi dolcissimi, con tantissime proposte di gelateria, ma anche di pasticceria, con le torte fresche, e semifreddo.

Ah dimenticavo di dirti che se hai un suggerimento per un nuovo gusto di gelato, vieni pure a propormelo. Farò un tentativo in laboratorio, e se il risultato è soddisfacente, lo proporrò in vetrina ,dandogli il tuo nome.

Ciao Da Michele